cambio

 

“Rifletteva Siddharta nel suo lento cammino.

Stabilì che non era piú un giovinetto, ma era diventato un uomo.

Stabilì che una cosa l’aveva abbandonato, cosí come il serpente viene abbandonato dalla sua vecchia pelle, che una cosa non era piú presente in lui, che l’aveva accompagnato durante la sua giovinezza:”

la paura di essere sé stesso.