Nome

Nome latino: Foeniculum vulgare Miller.

Nome comune: Finocchio, Fenoc (Cremasco).

Famiglia: Apiaceae.

 

Proprietà del frutto

Aromatiche, digestive, antifermentative, diuretiche, antispasmodiche, leggermente antisettiche.

 

Utilità

Stimola l’appetito, favorisce la digestione e blocca la fermentazioni intestinale; è un valido diuretico; attenua spasmi addominali e seda nausea e vomito. Non eccedere perché può avere un effeto leggermente narcotico.

Nell’uso esterno stimola la circolazione superficiale e ha propietà leggermente disinfettanti per l‘epidermide.

 

Uso interno

Come diuretico, la radice:

Decotto: 3 g in 100 ml di acqua. Due o tre tazze al giorno.

Come aperitivo e digestivo, antispasmodico e antifermentativo:

Infuso (tisana): 1 g in 100 ml di acqua. Una tazzina prima dei pasti o una tazza dopo i pasti per la funzione digestiva o contro i crampi addominali.

 

Uso esterno

Per le palpebre infiammate, per l’alito cattivo:

Infuso: 2 g in 100 ml di acqua. Sciacqui, gargarismi, lavaggi, impacchi.

Cucina

Una buona e semplice ricetta macrobiotica con il finocchio la trovate qui!!

Clicca